Al termine della Via Crucis al Colosseo di venerdì 19 aprile 2019,

Il Santo Padre ha pregato affinché Gesù potesse ravvivare in ciascuno la speranza della resurrezione e della definitiva vittoria contro ogni male e ogni morte e, tra le luci di migliaia di fiaccole, ha ricordato a tutti che la via della croce incrocia tutte le periferie del mondo, le ferite della Chiesa e quelle dell’umanità.

Nel suo discorso conclusivo Papa Bergoglio ha esordito con una preghiera: “Signore Gesù aiutaci a vedere nella Tua Croce tutte le croci del mondo”. A ormai distanza di quaranta giorni dal momento in cui, con l’imposizione delle ceneri, ha avuto inizio il cammino quaresimale, Papa Francesco ha ripercorso la via dolorosa insieme ai poveri, agli affamati ed agli esclusi dalla società e proprio per questo motivo ha indicato “la croce delle persone affamate di pane e di amore”, quella “delle persone sole e abbandonate perfino dai propri figli e parenti”, la croce delle persone assetate di pace e di giustizia o di quante non hanno il conforto della fede.

Il pontefice ci ha tenuto non solo a sottolineare quante le croci siano ma anche cosa queste siano e ha spiegato che “la croce è anche figlia della cultura dello scarto, di un mondo che opprime i più vulnerabili ed indifesi: La croce dei migranti che trovano le porte chiuse a causa della paura e dei cuori blindati dai calcoli politici; la croce dei piccoli, feriti nella loro innocenza e nella loro purezza”.

Una croce è anche quella dei figli di Dio che spesso si ritrovano ad essere “emarginati e scartati perfino dai loro famigliari e dai loro coetanei”. Ma tra le croci del mondo, ha specificato il Papa, esiste anche la croce dell’umanità, “che vaga nel buio dell’incertezza e nell’oscurità della cultura del momentaneo”.

Anche la sposa di Cristo, ha detto il Santo Padre, ha la sua croce: “La croce della Tua Chiesa che, fedele al Tuo Vangelo, fatica a portare il Tuo amore perfino tra gli stessi battezzati; la croce della Chiesa, la Tua sposa, che si sente assalita continuamente dall’interno e dall’esterno”.

Per tutte le croci del mondo Papa Francesco ha invocato l’unica speranza che sia in grado di salvare l’essere umano e ha detto: “Signore Gesù, ravviva in noi la speranza della risurrezione e della Tua definitiva vittoria contro ogni male e ogni morte. Amen!”.

papafrancesco.net/signore-gesu-…oci-del-mondo/

www.facebook.com/fedexalsj/photos/a.178234637...